logo

Storia

Era la primavera del 2000 quando ad un ragazzo di nome Claudio venne in mente un’idea insolita: dal momento che si avvicinava il 1° maggio e nessuno sapeva cosa fare di originale, propose quasi per scherzo di organizzare una corsa tra amici e conoscenti vari. Grazie all’impegno profuso dunque dal gruppo della vecchia gelateria (che tutt’oggi gli presta il nome) nacque la Corsa del Sole. L’avvenimento chiaramente aveva un sapore nostrano e forse nessuno si aspettava il grande successo che invece si riscontrò: i quasi cento iscritti al termine della giornata erano molto contenti, tanto che l’anno dopo si decise di riproporre la stessa identica formula della versione originale: partenza dal piazzale de “Il Sole di gelato”, lotteria a premiare alcuni tra gli iscritti con divertenti regali, premiazione simbolica con tanto di gavettone e via dicendo; un’unica differenza: il numero dei partecipanti era raddoppiato! 
Una simile affluenza “costrinse” gli organizzatori al salto di qualità per l’anno successivo: lo staff aumentò di numero così come i privati che decisero di appoggiarci, anche se il modello di base della manifestazione venne mantenuto; fu l’ultima volta che si partì da quel piazzale, ormai troppo piccolo per ospitare tutte le persone presenti che anche questa volta erano quasi raddoppiate. Nel 2003 la partenza venne spostata quindi al nuovo parco comunale Perlasca di via Bertacciola; il modo di organizzarsi era cambiato: c’erano più strutture da sistemare come gazebo, tavoli e strumenti elettronici, bevande a non finire e persino un podio tutto nuovo appositamente creato per l’occasione. Si può dunque immaginare come mai le quasi cinquecento persone iscritte (mica male…) non potessero certo dirsi insoddisfatte. Le situazioni di contorno sono cresciute di conseguenza: il sito, gli articoli sui giornali (locali e non), la presenza del sindaco, la banda…

A parte questo, bisogna senz’altro sottolineare che nonostante la portata dell’evento sia cresciuta progressivamente, lo spirito è rimasto quello della prima volta: quello che ogni anno ci spinge a rimetterci in ballo è semplicemente la voglia di portare avanti qualcosa che sentiamo quasi come una tradizione e che alle persone che partecipano piace ancora oggi, il che non può far altro che gratificarci. Il pubblico a cui ci si rivolge è illimitato, non è necessario essere degli atleti per presentarsi alla partenza in virtù del fatto che la corsa in sé è non competitiva e il percorso abbastanza breve da essere affrontato da chiunque anche a ritmo di passeggiata.
Il contributo che viene richiesto all’atto dell’iscrizione è simbolico, necessario per auto finanziare tutto ciò che è da contorno alla gara: dalle bibite ai premi della lotteria agli omaggi che vengono offerti agli iscritti (nel 2003 per ogni iscritto c’era addirittura una maglietta di ricordo) tutto viene dalla modesta somma versata da chi si iscrive. Un ringraziamento va ovviamente anche a chi ci sponsorizza rendendo possibile il regolare svolgersi delle attività fornendoci materiale, buoni sconto che vengono assegnati ai vincitori della gara o come premi della lotteria.

Per rendervi bene conto di come si sia evoluta la Corsa del Sole negli anni vi sarà sufficiente fare un giro all’interno del sito per vedere le foto delle passate edizioni e trovare altre informazioni sugli argomenti sopra accennati come il percorso, le iscrizioni, lo staff, gli sponsor…

Comunque l’appuntamento anche quest’anno è rinnovato per il primo maggio, se ci sarete ci farà soltanto piacere. Non mancate.